Maria Giovanna Siciliano Iengo

Curriculum

Maria Giovanna Siciliano Iengo nasce ad Afragola (NA). Inizia lo studio della chitarra classica nel 1979 e lo prosegue con il maestro Lucio Matarazzo, docente di Conservatorio e concertista di fama internazionale. Fin dai primi anni di studio dimostra di possedere grosse doti e qualità artistiche e tecniche risultando vincitrice di importanti concorsi per giovani chitarristi sia come solista che in formazioni da camera (Bardolino, Recanati, Taranto, Roma).

Una volta diplomatasi con il massimo dei voti e la lode, sotto la guida del M° Lucio Matarazzo, partecipa ad importanti rassegne internazionali della musica e risulta vincitrice nel 1995 del “Concorso Internazionale della Chitarra N. Fago” di Taranto e si classifica, nello stesso anno, dopo una lunga serie di prove eliminatorie tenutesi nelle principali città italiane (Napoli, Caserta, Milano e Roma) alla finale del prestigioso Torneo Internazionale della Musica (TIM).

Dal 1996 è redattrice di Guitart, rivista internazionale di chitarra classica svolgendo un importante lavoro di ricerca sulla storia dell’interpretazione del repertorio chitarristico.

 

Dal 1997 è componente del Guitart Quartet (GQ) (quartetto di chitarre) con il quale svolge una importante ed intensa attività artistica e concertistica partecipando alle più importanti e prestigiose rassegne e festival nazionali ed internazionali dedicati alla musica quali il Festival Internazionale della Chitarra di Roma, “Musica e Oltre” a Pisa, Festival Internazionale “Catona Musica ‘97”, Festival Internazionale della chitarra “L. Legnani” di Cervia, Festival Internazionale della chitarra di Rossano Calabro, III Festival Internazionale della Chitarra di Erice, Festival Internazionale della chitarra dell’Aquila per la Società dei Concerti Barattelli, Amici della Musica, Camerata Musicale Barese, Camerata Musicale Sulmonese etc.

È dedicataria con il GQ del Concerto Italiano per quattro chitarre ed orchestra del chitarrista – compositore Angelo Giardino eseguito in prima assoluta nel 1999 a Torino con l’Orchestra I Musici di S. Pelagia diretta da Paolo Ferrara.

Con il GQ ha effettuato diverse tournée in Italia con l’orchestra d’archi “Meridies” eseguendo brani di A. Piazzolla, M. de Falla ed I. Albeniz in una inedita versione per quartetto di chitarre ed archi.

Nel maggio 2000 con il GQ è stata invitata ad aprire il XIV Festival Internazionale di Primavera “Andres Segovia” di Madrid.

Le sono stati dedicati importanti articoli su quotidiani nazionali ed internazionali e copertine su riviste internazionali specialiste del settore (“Chitarre”, “Classical Guitar”, “Gitary Swiat).

Nell’aprile 2000 è uscito sui mercati discografici italiani ed internazionali il CD “From Spain to South America” musiche di A. Piazzolla, de Falla, Brouwer, Albeniz, Torroba, che ha realizzato con il Guitart Quartet per la Niccolò recordings.

Ha effettuato la prima registrazione mondiale della composizione “La banda del Barrio” dell’uruguaiano Ulisses Ferretti presente nel CD “IMAGENES” prodotto e distribuito dall’Università di Montevideo e la prima registrazione mondiale del “Concerto Italiano” del celebre compositore contemporaneo italiano Angelo Gilardino.

Con il GQ tiene corsi di perfezionamento, master classes e seminari sulla “musica da camera con la chitarra e le nuove realtà multi-chitarristiche” presso i più prestigiosi Festival Internazionali della Chitarra.

Nel luglio del 2000 ha suonato con S. Hackett (mitico fondatore dei Genesis), F. Gambale (ex Chick Corea band) e M. Colonna per il Guitar Event 2000, a Catania.

Ha lavorato con l’attore Alessandro Haber con il quale ha realizzato uno spettacolo dal titolo Histoire du tango, storia del tango argentino con musiche di Troilo, Gardel e Piazzolla che sta riscuotendo un enorme successo di pubblico e lodevoli critiche della stampa.

Nel 2001 entra nell’olimpo mondiale dei chitarristi: Leo Brouwer scrive infatti il «Concierto Italico» per il G.Q., primi italiani a cui il maestro cubano dedica un suo concerto, dopo quelli dedicati ai “grandi” della chitarra come J. Bream, J. Williams, C. Costiolis ecc.

La prima esecuzione mondiale del “Concierto Italico” per quartetto di chitarre ed orchestra d’archi di Leo Brouwer si è svolta venerdì 20 luglio 2001 al Todi Arte Festival con replica il giorno dopo alla XIX Rassegna Internazionale di Orchestre ad Avellino.

Sul podio a dirigere l’Orchestra Regionale Campana e il Guitart Quartet c’era proprio il maestro cubano Leo Brouwer.

Da tale evento è nato un film-documentario (regia di Gianfranco Martana) in DVD girato durante tutta la settimana di permanenza in Italia del celebre compositore cubano per lavorare con il Guitart Quartet sulla scrittura accattivante e vorticosa del Concierto Italico che racconta la storia di quello che è stato definito “l’evento chitarristico dell’anno”.

È stata effettuata, diretta dallo stesso Brouwer, anche la registrazione audio del Concierto Italico che uscirà sui mercati discografici internazionali nella primavera 2011.

Nel novembre del 2001 un’altra prima esecuzione mondiale assoluta: il “Concerto Rapsodico op. 80” per quartetto di chitarre e grande orchestra dedicato e scritto per il Guitart Quartet del compositore polacco Gerard Drozd eseguito al Festival di Lublino in Polonia. Alla prima segue una tournee che tocca le principali città polacche. Con Brouwer nasce un intenso sodalizio concertistico e il GQ, con la sua direzione, si esibisce nel 2002 al Festival Internazionale dell’Avana (Cuba) e al Teatro Regio di Parma. Sempre nel 2002 il magazine inglese Classical Guitar dedica la sua copertina al GQ e una lunga intervista a cura di Colin Cooper.

Summerfield inserisce il GQ nel prestigioso volume “The Classical Guitar” che raccoglie tutte le celebrità del mondo chitarristico dal 1800 ad oggi. Centinaia i concerti tenuti dal GQ nei maggiori festival e rassegne internazionali, tra gli altri il XIV Festival Internazionale di Primavera “Andrés Segovia” di Madrid (SPAGNA), il Festival Internazionale di Lublino (POLONIA), il III Festival Internazionale di Gliwice (POLONIA), il Festival Internazionale di Iserlhon (GERMANIA), il Festival Internazionale di León (SPAGNA), il Festival Internazionale di Cuba etc…

Nel 2002 il GQ ha tenuto un’acclamata tournée negli USA debuttando con la Hartford Festival Orchestra diretta da Brian Sparks per la Connecticut Classical Guitar Society e ha tenuto varie masterclasses d’interpretazione chitarristica e musica da camera alla Hartt School (University of Hatford). Nel 2003 ha tenuto concerti e masterclasses in tutta Europa. Da sottolineare la presenza del quartetto al Festival di Iserlohn (GERMANIA), uno dei più importanti festival chitarristici del mondo.

Del GQ è in distribuzione internazionale il CD From Spain to South America (Niccolò records) con musiche di Albéniz, de Falla e Piazzolla (definito dalla rivista francese Les cahiers de la guitare “Et toujours règne cette impression très pleine due à l’interprétation qui est musicalement très impressionnante tant sur le plan de l’ensemble que sur celui de la couleur et de l’expression – très sensible… les interprètes sont géniaux”).

Nel 2007 è stata invitata a tenere un concerto in veste di solista con l’Orchestra da camera “F. Chopin” nell’ambito del prestigioso festival “Mozart Box”.

Nel 2009 è stata invitata con i Diva Parthenia alla trasmissione UNO MATTINA in onda su Rai Uno per la presentazione di un lavoro discografico sulla musica classica napoletana.

Nel maggio 2009 è stata protagonista in qualità di guest star per la classica al CONCERTO DEL CUORE per i terremotati dell’Abruzzo e ARTAFRICA serata musicale promossa per raccolta fondi per la Tanzania.

Nel 2013 fonda il DualDuo insieme al M° Mauro Caturano, da cui nasce nel 2014 “Tango Tales” primo lavoro discografico distribuito su CD e sul web (I-Tunes), che sta riscuotendo ottimi consensi di pubblico e critica. Ha ideato e cura, in qualità d Direttore Artistico, la Stagione Concertistica in abbonamento “Dentro le Note” per il Teatro Gelsomino di Afragola (NA). È attualmente docente della Cattedra di Chitarra presso la S.M.S. ad Indirizzo Musicale “Ragazzi d’ Europa” di Casalnuovo (NA).

it_IT
en_GB it_IT